Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10855 - pubb. 14/07/2014

Revoca del concordato e modifica della proposta. Estraneità del patrimonio dei soci al concordato della società e valutazione di convenienza riservata ai creditori

Tribunale Rovigo, 08 Luglio 2014. Est. Martinelli.


Revoca del concordato - Modifica della proposta - Irrilevanza

Concordato preventivo - Effetti nei confronti dei soci illimitatamente responsabili - Valutazione di convenienza riservata ai creditori



La modifica della proposta di concordato non è idonea, anche se presentata congiuntamente ad una eventuale rinuncia, ad escludere l’illiceità della condotta che porta alla revoca del concordato ai sensi dell’articolo 173 L.F.. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

In considerazione della disposizione di cui all’articolo 184, comma 2, L.F., secondo la quale il concordato della società ha effetto nei confronti dei soci illimitatamente responsabili anche nel caso in cui il patrimonio di questi rimanga estraneo alla procedura, si deve ritenere che sia riservata ai creditori la valutazione di convenienza della proposta rispetto alla liquidazione fallimentare e ciò anche nel caso in cui quest’ultima possa apparire più conveniente, in quanto assoggetta alla liquidazione anche il patrimonio dei soci illimitatamente responsabili. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale