La Responsabilità del Medico


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10088 - pubb. 20/02/2014

Provvedimento cautelare ex art. 700 C.P.C. in materia di tutela del diritto alla salute dei pazienti indigenti e correlativi obblighi del Servizio Sanitario per fornitura di farmaci antidolorifici a base di cannabis

Tribunale Novara, 29 Luglio 2013. Est. Alzetta.


Persona e famiglia - Diritto alla salute - Art. 32 Costituzione - Cure palliative - Fornitura a carico del Servizio Sanitario a favore dei malati in condizioni di indigenza di farmaci importati a base di cannabis - Provvedimenti cautelari e urgenti - Ammissibilità.



L’art. 32 della Costituzione, tutelando la salute come diritto fondamentale dell’individuo, comprende anche il diritto all’assistenza sanitaria e farmaceutica ed opera quale norma direttamente precettiva. Nei casi in cui sussista pericolo di vita, di aggravamento della patologia o di non adeguata guarigione gli organi sanitari pubblici sono tenuti, senza possibilità di valutazione discrezionale, a provvedere al riguardo; il diritto fondamentale dell’individuo si impone nella sua integrità ed assolutezza, senza limiti neppure da parte di leggi ordinarie o di atti amministrativi. Gli stessi principi, in forza della lettura coordinata degli articoli 2 e 32 della Costituzione, sono applicabili anche alle cure c.d. palliative che, senza incidere sul decorso della patologia, alleviano la sofferenza salvaguardando così il diritto alla salute sotto l’aspetto della dignità umana. (Antonio Codega) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Antonio Codega


Il testo integrale