Diritto della Famiglia e dei Minori


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 6671 - pubb. 02/11/2011

Comunione legale ed espropriazione della quota mediante pignoramento dell’intero immobile

Tribunale Piacenza, 12 Ottobre 2011. Est. Morlini.


Espropriazione immobiliare – Quota del coniuge in comunione legale – Espropriabilità – Condizioni – Pignoramento dell’intero bene – Necessità – Possibilità per il coniuge non obbligato di soddisfarsi sul 50% del ricavato.



Deve ritenersi inespropriabile la quota del coniuge in comunione legale, con la conseguenza che il creditore personale del coniuge deve pignorare l’intero cespite in comunione, con facoltà peraltro di soddisfarsi solo sul ricavato nei limiti della quota spettante al coniuge obbligato, mentre l’interesse del coniuge non obbligato è tutelato dal diritto di far propria la rimanente parte del 50% del ricavato. (Gianluigi Morlini) (riproduzione riservata)


Massimario, art. 555 c.p.c.


Il testo integrale