Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18122 - pubb. 05/10/2017

Tribunale Brescia, 02 Settembre 2017. Est. Tinelli.


Procedimento d’ingiunzione - Condizioni di ammissibilità - Credito fondato su titolo esecutivo stragiudiziale e garantito da ipoteca volontaria - Interesse ad agire in via monitoria - Configurabilità - Fondamento


Il creditore munito di titolo esecutivo stragiudiziale e che abbia iscritto ipoteca volontaria a garanzia del proprio diritto non perde l'interesse ad agire in via monitoria, sia perché l'ipoteca giudiziale iscritta a seguito dell'emissione del decreto ingiuntivo potrebbe riguardare anche ulteriori beni del debitore, diversi da quelli su cui è stata originariamente iscritta l'ipoteca volontaria ed acquisiti successivamente, sia perché la stabilità tipica dell'accertamento giudiziale assicura alla successiva esecuzione coattiva basi più solide, restringendo i margini di errore e di possibile opposizione da parte del debitore. (Valentina Tonsi) (riproduzione riservata)


Segnalazione della Dott.ssa Valentina Tonsi


Il testo integrale