Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16975 - pubb. 28/03/2017

Tribunale Padova, 26 Maggio 2016. Est. Silvia Rigon.


Affitto d'azienda - Risoluzione - Diritto alla restituzione - Azionabilità in via d'urgenza - Ammissione



E' ammissibile il provvedimento d'urgenza richiesta a cautela del diritto alla restituzione dell'azienda oggetto di un contratto d'affitto, non ostandovi il principio di sussidiarietà e residualità della tutela ex art. 700 c.p.c., atteso che la riacquisizione del compendio aziendale offre al concedente utilità divese ed ulteriori rispetto a quelle conseguibili per il tramite del sequestro giudiziario (ossia la mera custodia o gestione temporanea dell'azienda), consentendo al titolare dell’azienda di riottenere il bene nel più breve tempo possibile, e la ripresa di una piena funzionalità ed operatività (mentre la nomina di un custode giudiziario può garantire solo la conservazione dello status quo), permettendogli di evitare l’instaurazione del giudizio di merito e mantenere, ciononostante, l’efficacia del provvedimento cautelare, come previsto dall’art. 669 octies, co. 6, c.p.c., favorendo in definitiva anche la conclusione di nuovi contratti di affitto di azienda. (Marco De Cristofaro) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Prof. Avv. Marco De Cristofaro


Il testo integrale