Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 9633 - pubb. 28/10/2013

Pagamenti nei termini d'uso, tempi e modi in concreto utilizzati dalle parti e onere della prova dell'esenzione da revocatoria

Tribunale Salerno, 18 Giugno 2013. Est. Jachia.


Revocatoria fallimentare – Pagamenti nei termini d’uso – Individuazione – Pagamenti effettuati con mezzo fisiologico ed ordinario nei tempi utilizzati dalle parti nel corso del rapporto.

Revocatoria fallimentare – Pagamenti nei termini d’uso – Onere della prova della sussistenza della causa di esenzione ex art. 67, comma 3, lett. a, L.F..



I pagamenti nei termini d’uso di cui alla lettera a del terzo comma dell’articolo 67 L.F. sono quelli eseguiti con mezzo fisiologico ed ordinario ed altresì effettuati non necessariamente nei tempi previsti dal regolamento negoziale accettato dalle parti ma nei tempi in concreto utilizzati dalle parti nel corso dell’intero rapporto. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

Mentre compete al curatore di dimostrare la conoscenza in capo al convenuto dello stato di insolvenza, è, invece, onere del convenuto dimostrare l’esistenza della causa di esenzione dalla revocatoria fallimentare di cui alla lettera a del terzo comma dell’articolo 67 L.F. relativo ai pagamenti di beni e servizi effettuati nell’esercizio dell’attività di impresa nei termini d’uso. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Elena Pompeo


Il testo integrale