Diritto Fallimentare


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18308 - pubb. 24/10/2017

Tribunale Roma, 20 Ottobre 2017. Est. Lucia Odello.


Concordato Preventivo con Riserva – Istanza art. 186-bis, commi 4 e 5 l.f. – Richiesta di autorizzazione a partecipare a procedura ristretta di affidamento di lavori edili – Inammissibilità



La società che ha presentato domanda di concordato preventivo con riserva che intenda partecipare ad una procedura ristretta di affidamento di lavori edili, non può invocare la disciplina prevista dell’art. 186-bis, commi 4 e 5, l.fall., essendo l’ambito di operatività della norma limitato al periodo compreso tra il deposito della domanda di concordato pieno e l’ammissione alla procedura, con l’esclusione pertanto della possibilità di farvi ricorso nell’ambito del concordato con riserva.

Va inoltre rilevato che il novellato Codice degli Appalti, all’art. 110, stabilisce che l’impresa che ha presentato domanda di concordato in bianco possa proseguire nella sola esecuzione dei contratti già stipulati, precisazione, questa, da leggersi come volontà di precludere alle imprese in concordato con riserva la partecipazione alle gare di appalto, a tutela del buon fine dell’opera nell’interesse della stazione appaltante; analoghe considerazioni debbono valere anche con riferimento all’istanza ai sensi dell’art. 161, comma, 7 l.fall. (Stefano Sanesi) (Giovanni Pieri) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giovanni Pieri e Dott. Stefano Sanesi


Il testo integrale