Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 14391 - pubb. 05/02/2016

Contratto di factoring e revocabilità delle rimesse effettuate dai debitori ceduti

Tribunale Salerno, 02 Febbraio 2016. Est. Ricciardi.


Fallimento - Revocatoria fallimentare - Contratto di factoring - Autonoma revocabilità delle singole rimesse

Fallimento - Azione revocatoria - Contratto di factoring - Versamenti effettuati dai debitori direttamente al factoring - Revocabilità - Esclusione



In linea di principio, non può essere esclusa la revocabilità delle singole rimesse effettuate dai debitori nell'ambito di un rapporto di factoring e ciò in ragione dell'autonomia negoziale che assiste siffatti pagamenti, al pari di quanto pacificamente ritenuto per le rimesse effettuate dal correntista nell'ambito del rapporto di conto corrente bancario con o senza anticipazione. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

I versamenti effettuati dai debitori nell'ambito di un rapporto di factoring non sono revocabili qualora il denaro corrisposto non sia mai entrato nel patrimonio della società fallita perchè lecitamente trattenuto dal factor quale corrispettivo sulle anticipazione fatte in favore della fallita stessa. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giovanni Pinto


Il testo integrale