Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20414 - pubb. 04/09/2018

Nullità del contratto di vendita di beni mobili per indeterminatezza dell’oggetto

Tribunale Prato, 18 Giugno 2018. Est. Sirgiovanni.


Contratto di vendita di beni mobili – Indeterminatezza dell’oggetto – Fattispecie



Nel contratto di vendita di beni mobili, il requisito di determinatezza o determinabilità dell’oggetto ex art. 1346 c.c, non è soddisfatto – e quindi il contratto è affetto da nullità - se l’oggetto contrattuale è descritto come “la totalità di tutti i beni e gli oggetti contenuti all’interno del locale 'Osteria DQG' e nelle sue pertinenze, deperibili e non deperibili ad esclusione dei beni mobili di proprietà dell’A.C.R.”, qualora non siano richiamati ulteriori elementi identificativi dell’oggetto sulla scorta di regole determinative previste dal contratto stesso. (Paolo Donati) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Paolo Donati del Foro di Prato


Il testo integrale