Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21210 - pubb. 12/02/2019

Presunta natura ripristinatoria delle rimesse ed onere della prova

Tribunale Brescia, 01 Settembre 2018. Est. Elena Fondrieschi.


Conto corrente - Ripetizione indebito - Rimesse - Presunzione natura ripristinatoria - Prescrizione rimesse solutorie - Onere della prova a carico della Banca



I versamenti eseguiti su conto corrente in corso di rapporto hanno normalmente funzione ripristinatoria della provvista e non determinano uno spostamento patrimoniale dal solvens all'accipiens.

Tale funzione corrisponde allo schema causale tipico del contratto e deve ritenersi presunta.

Una diversa finalizzazione dei singoli versamenti dev’essere in concreto provata da parte di chi intende far decorrere la prescrizione dalle singole annotazioni delle poste relative agli interessi passivi anatocistici.

E’ dunque onere della banca, a sostegno dell’eccezione di prescrizione svolta, allegare e provare se e quali versamenti avessero avuto funzione solutoria. (Ambra De Domenico) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Ambra De Domenico – Amato, Matera & Associati, Studio Legale


Il testo integrale