Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi

Articolo fallimento-trust ∙ (Fallimento e trust)


Trust liquidatorio e cancellazione dal registro delle imprese
Tutte le MassimeCassazione
Interessi meritevoli di tutelaTrust e gestione della insolvenzaTrust liquidatorioNullità o inefficaciaTrust liquidatorio e impossibilità di raggiungimento dello scopoTrust liquidatorio e cancellazione dal registro delle impreseTrust internoTrust e accordo di ristrutturazione dei debiti ex articolo 182 LFTrust e liquidazione della societàAzione revocatoriaSostituzione del trusteeInsinuazione al passivo e legittimazione


Trust liquidatorio e cancellazione dal registro delle imprese

Registro imprese - Cancellazione di cancellazione - Bilancio finale di liquidazione carente del requisito di cui all'articolo 2492 c.c. - Conferimento del patrimonio in trust liquidatorio.
Può disporsi ex art. 2191 cc la cancellazione della iscrizione relativa alla cancellazione dal Registro delle imprese di una società sul presupposto che tale iscrizione sia avvenuta in difetto delle condizioni di legge, in particolare quando il bilancio finale di liquidazione non presenta il contenuto richiesto dall'art. 2492 cc. per essere pressoché contestualmente: stata deliberata la nomina del liquidatore; stato disposto il conferimento di tutto il patrimonio attivo e passivo dell'ente ad apposito trust liquidatorio costituito nella stessa giornata; stato sottoposto all'assemblea dei soci il bilancio finale di liquidazione, il quale non reca alcuna indicazione circa l'esito delle attività liquidatorie. (Laura De Simone) (riproduzione riservata) Tribunale Milano, 22 Novembre 2013.


Registro imprese - Cancellazione della società - Liquidazione della società tramite trust - Omissione della fase liquidatoria.
Per poter richiedere la cancellazione della società dal registro delle Imprese è, ex lege, indefettibile che si sia realizzata la fase liquidatoria nelle sue varie articolazioni, per cui non rispondono alle previsioni normative situazioni che si risolvono nella completa pretermissione del procedimento endosocietario, per essere la liquidazione dell'intero patrimonio sociale in concreto affidata -per un tempo futuro rispetto alla data di redazione del bilancio finale-  ad un soggetto esterno all'ente, quale il trust. (Laura De Simone) (riproduzione riservata) Tribunale Milano, 22 Novembre 2013.