Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi

Articolo conc-trust ∙ (Trust e concordato preventivo)


Partecipazioni societarie
Tutte le MassimeCassazione
Interessi meritevoli di tutelaTrust liquidatorioValutazione di fattibilità giuridicaFinanza esternaCommissario giudizialeNomina a protector del commissario giudizialePartecipazioni societarieSostituzione del trusteeModifica dell'atto istitutivoAzione revocatoriaRegime fiscale


Partecipazioni societarie

Concordato preventivo - Cessione dei beni ai creditori - Liquidazione demandata ad una NewcCo assuntore - Conferimento in trust delle quote della NewcCo - Nomina a guardian del commissario giudiziale e di persona di fiducia a trustee
È meritevole di accoglimento la proposta di concordato preventivo con cessione dei beni ai creditori ove l'attività di liquidazione dell'attivo sia demandata ad una NewcCo con funzione di assuntore del concordato, le cui quote siano costituite in un trust di scopo, nell'interesse dei creditori concordatari, con nomina del commissario giudiziale nel ruolo di guardiano del trust e di un soggetto dallo stesso indicato nel ruolo di trustee. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Tribunale Bologna, 14 Ottobre 2014.


Concordato preventivo - Utilizzo del trust di scopo e del vincolo di destinazione ex articolo 2645 ter c.c. - Destinazione della c.d. “finanza esterna” - Interessi meritevoli di tutela
Sia l’istituto del trust di scopo che il vincolo di destinazione ex art. 2645 ter c.c. possono concorrere positivamente a garantire i creditori concordatari circa l’effettiva destinazione della c.d. “finanza esterna” promessa da soggetti terzi al fine di consentire un soddisfacimento non irrisorio dei creditori chirografari e la fattibilità del concordato (caso nel quale il trust è stato istituito su partecipazioni societarie ed il vincolo di destinazione su alcuni beni immobili). (Alessandro Farolfi) (riproduzione riservata) Tribunale Ravenna, 22 Maggio 2014.