Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 182-ter ∙ (Transazione fiscale)


Impugnazione del diniego di adesione alla transazione fiscale
Tutte le MassimeCassazione
Obbligatorietà della transazione fiscalePagamento parziale di Iva e ritenute: natura della disposizionePagamento parziale di Iva e ritenute: divietoPagamento parziale di Iva e ritenute: ammissibilità in assenza di transazione fiscalePagamento parziale di Iva e ritenute: rispetto dell'ordine della cause di prelazionePagamento parziale di Iva e ritenute: apporto di finanzaPagamento in misura inferiore all'importo indicato dall'Agenzia delle entrateVoto dell'Agenzia delle entrateAdesione alla transazione fiscale con stralcio di sanzioni e interessiAdesione alla transazione fiscale fino all'adunanza dei credioriImpugnazione del diniego di adesione alla transazione fiscaleTransazione fiscale, procedimentoRapporti pendentiConcordato con continuità aziendaleConcordato fallimentareAccordi di ristrutturazione dei debitiConsolidamento del debito fiscaleCessazione del contenziosoReato di omesso versamento dell'IvaRegime transitorioLegittimità costituzionale

Dopo la l. 11 dicembre 2016, n. 232
Falcidia Iva e ritenute
Proposta contestuale al deposito della domanda di concordatoPagamento dilazionato di crediti tributari e previdenzialiDegrado dei crediti privilegiatiRispetto ordine delle cause di prelazioneConfronto fra la soluzione concordataria e lo scenario liquidatorio


Impugnazione del diniego di adesione alla transazione fiscale

Transazione fiscale - Diniego - Impugnabilità davanti al giudice tributario - Sussiste - Illegittimità del diniego - Possibile - Valore offerto superiore all’attivo liquidabile - Asseverazione conforme
Il diniego di transazione fiscale è un atto impugnabile in commissione tributaria e può essere annullato dal giudice tributario qualora, alla luce del contenuto dell’asseverazione e del valore economico offerto rapportato al valore patrimoniale liquidabile, l’offerta del contribuente sia oggettivamente più idonea a soddisfare l’interesse pubblico alla riscossione. (Valerio Ficari) (riproduzione riservata) Commissione tributaria provinciale Roma, 01 Dicembre 2017.


Transazione fiscale – Non accettazione da parte dell’Agenzia delle Entrate – Impugnazione – Giurisdizione tributaria
L'oggetto della transazione fiscale attiene a un rapporto tributario (peraltro evidentemente non definito visto che si chiede proprio la dilazione/rateizzazione) e, comunque, l'atto conclusivo adottato dall'Agenzia delle Entrate è pur sempre un atto di disposizione della pretesa tributaria, come tale attinente al rapporto tributario; ne consegue che l’impugnazione della non accettazione da parte dell'Agenzia delle Entrate di una proposta di transazione fiscale nell'ambito di un accordo di ristrutturazione dei debiti appartiene alla giurisdizione tributaria. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Consiglio di Stato, 28 Settembre 2016.


Transazione fiscale - Impugnazione avanti al giudice tributario - Ammissibilità.
Deve ritenersi ammissibile l'impugnazione avanti al giudice tributario del diniego opposto dall'amministrazione alla domanda di transazione fiscale. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Commissione tributaria provinciale Milano, 14 Febbraio 2014.