Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 182-quinquies ∙ (Disposizioni in tema di finanziamento e di continuità aziendale nel concordato preventivo e negli accordi di ristrutturazione dei debiti)


Tutela della continuità aziendale
Tutte le MassimeCassazione
La migliore soddisfazione dei creditoriSindacato del giudiceConcordato con riservaFinanziamenti prededucibiliFinanziamento con riserva di ripetizionePagamenti di crediti anteriori per prestazioni di beni o serviziDeposito per spese e compenso del commissario nella fase preconcordatariaContratti con pubbliche amministrazioniMantenimento dei livelli occupazionaliTutela della continuità aziendaleRapporto con art. 118 Codice AppaltiContratti pendentiMantenimento delle linee di credito autoliquidantiLinee di credito autoliquidanti e controllo del debitoApplicazione analogicaRateizzazioni contributive e tributarieSanzioniAttestazione del professionistaPagamenti non autorizzatiCompensazione


Tutela della continuità aziendale

Concordato preventivo - Continuità aziendale - Autorizzazione a contrarre finanziamenti prededucibili - Requisiti - Fattispecie
Sussistono valide ragioni per autorizzare l'impresa che abbia presentato domanda di concordato con continuità aziendale a contrarre finanziamenti prededucibili ai sensi dell'art. 182-quinquies, comma 3, l.f. nel caso in cui vi sia la necessità di mantenere in attività l'azienda, non solo in considerazione del consistente numero di dipendenti occupati, ma anche ragione del fatto che il complesso aziendale mantiene il proprio valore solamente tutelando la continuità, laddove la cessazione della produzione e dunque delle vendite porterebbe in brevissimo tempo la clientela a rivolgersi ad altre imprese del settore con conseguente immediata grave perdita di valore dell'attivo patrimoniale anche in danno dei creditori. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata) Tribunale Pordenone, 26 Gennaio 2018.