Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 179 ∙ (Mancata approvazione del concordato)


Rinuncia alla domanda di concordato
Tutte le MassimeCassazione
Raggiungimento delle maggioranzeComunicazione al pubblico ministeroGruppo di impreseMutamento delle condizioni di fattibilitàMutamento delle condizioni di fattibilità giuridicaModifiche alla propostaCommissario giudizialeModifica del votoCreditori dissenzientiNuove votazioniSindacato del tribunaleValutazioni di carattere economico e prognosi sulla realizzabilità dell'attivoAbuso del dirittoRelazione del professionistaRinuncia alla domanda di concordatoDomanda di concordato con riservaDichiarazione di fallimentoAudizione del debitoreRicorso per cassazioneReclamoRegime anteriore


Rinuncia alla domanda di concordato

Concordato preventivo - Rinuncia alla domanda - Cessazione della procedura
La rinuncia alla domanda di concordato preventivo comporta il venir meno della procedura, in quanto la domanda di concordato di cui all'articolo 161 L.F. costituisce il presupposto stesso del procedimento previsto dagli articoli 160 e seguenti L.F., il quale non può proseguire quando venga meno la domanda del debitore. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Appello Venezia, 10 Dicembre 2014.


Concordato preventivo - Legittimazione del pubblico ministero all'istanza di fallimento - Presupposti
La legittimazione del pubblico ministero a proporre istanza di fallimento nell'ambito del procedimento di concordato preventivo può ritenersi sussistente solamente in presenza di una domanda di concordato ritenuta inammissibile (art. 162 L.F.), di una procedura di concordato preventivo revocata (art. 173 L.F.), non approvata (art. 179 L.F.) o non omologata (art. 180 L.F.). (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Appello Venezia, 10 Dicembre 2014.


Concordato preventivo - Procedimento - Rinuncia alla domanda prima del termine per le dichiarazioni di voto - Estinzione.
La rinuncia intervenuta prima della scadenza del termine fissato per la comunicazione delle dichiarazioni di voto comporta l’estinzione del procedimento di concordato preventivo. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Tribunale Siracusa, 15 Gennaio 2014.