Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 176 ∙ (Ammissione provvisoria dei crediti contestati)


Creditori contestati, accantonamento
Tutte le MassimeCassazione
Accertamento della legittimazione al votoCreditori contestati, votoCreditori contestati, classiCreditori contestati, accantonamentoCreditori esclusiCreditori esclusi, onere di contestazioneCreditori esclusi, opposizioneCreditori dissenzienti, legittimazione all'opposizioneFideiussoreCalcolo delle maggioranzeInformazione ai creditoriRiesame del collegio dei provvedimenti del giudice delegatoAccertamento dei crediti nel concordato preventivoAdesione successiva sulla base del credito ammesso in via provvisoriaContratti pendenti, quantificazione dell'indennizzo e opposizioneRicorso per cassazione


Creditori contestati, accantonamento

Concordato Preventivo – Crediti tributari contestati – Annullamento giurisdizionale del ruolo o suo sgravio da parte dell’Amministrazione – Istituzione di un fondo rischi pari all’intero ammontare del credito tributario in contestazione – Necessità – Esclusione
Nel caso in cui il ruolo sia stato annullato con sentenza impugnata dall’Amministrazione Finanziaria, o di sgravio da parte dell’Amministrazione, vengono meno i presupposti di applicabilità dell’art. 90 D.P.R. 602/1973, e non è obbligatorio, in sede di piano di concordato preventivo, prevedere un fondo rischi pari all’intero ammontare del credito tributario in contestazione. (Salvatore Nicolosi) (riproduzione riservata) Tribunale Catania, 27 Settembre 2018.


Concordato preventivo - Giudizio di omologazione - Accantonamento di somme spettanti ai creditori contestati ex art. 180, comma 6, l.fall. - Possibilità da parte del tribunale di operare un sindacato incidentale sulla fondatezza delle pretese creditorie contestate - Sussistenza - Eccezione per i crediti tributari contestati - Sussistenza - Fattispecie
In tema di omologazione della proposta di concordato preventivo ex art. 180 l. fall., il tribunale esercita un sindacato incidentale circa la fondatezza dei crediti contestati, condizionali o irreperibili ai fini di disporre i relativi accantonamenti; diversamente, in presenza di crediti tributari oggetto di contestazione, per effetto della norma speciale di cui all'art 90 d.p.r. n. 602 del 1973, il suindicato accantonamento è obbligatorio essendo rimesso al tribunale esclusivamente il potere di determinarne le relative modalità. (Nella specie, la S.C. ha accolto il ricorso proposto da Equitalia e cassato il decreto di omologazione del concordato preventivo emesso senza che fossero state accantonate le somme relative al credito tributario oggetto di contenzioso tra le parti). (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. I, 13 Giugno 2018, n. 15414.