Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 160 ∙ (Presupposti per ammissione alla procedura )


La proposta deve contemplare tutti i crediti
Tutte le MassimeCassazione
La proposta deve contemplare tutti i creditiMancata indicazione dei beni oggetto del privilegioConcordato di gruppoOfferta condizionataCreditori postergatiCredito di rivalsa ivaContenuto attestazioneDestinazione di beni ad alcuni creditori soltantoAccordi stipualti con singoli crediori, patti para-concordatariSoddisfazione con mezzi diversi dal denaroStato analitico delle attivitàRetrocessione dell'azienda

Il pagamento di almeno il 20% dei crediti chirografari
Natura della disposizione
Interpretazione del termine assicurareInterpretazione del termine pagamentoAmmontare dei crediti chirografariEffetti sui crediti privilegiatiConcordato con continuità aziendaleConcordato cd. misto liquidatorio e con continuità aziendaleAffitto di azienda finalizzato alla successiva cessioneUtilità da assicurare a ciascun creditoreSindacato del tribunaleRegime transitorio

Crediti privilegiati
Iva e ritenute operate e non versate
Relazione giurataRispetto dell'ordine delle cause di prelazioneFinanza esterna e rispetto dell'ordine delle cause di prelazioneSurplus derivante dalla continuazione dell'attività o dalla liquidazione concordataria e rispetto dell'ordine delle cause di prelazioneTerzo datore di ipotecaCrediti privilegiati capientiConcorso dei creditori privilegiati con i creditori chirografari per la parte di credito non soddisfattaFalcidia dei creditori privilegiati e continuità aziendale


La proposta deve contemplare tutti i crediti

Concordato preventivo - Termine per l’adempimento della proposta - Irragionevolezza - Effetti sulla causa concreta della proposta - Sindacato del tribunale
Se è vero che il tempo dell'adempimento è fisiologicamente collegato alla convenienza della proposta (suscettibile del solo vaglio dei creditori), è altrettanto vero che tale affermazione trova un limite ove l'irragionevolezza del termine vada a minare la causa in concreto della proposta; e ciò in quanto i tempi "ragionevolmente contenuti" di realizzazione della proposta integrano uno dei requisiti della causa concreta del concordato.

Il termine di adempimento della proposta di concordato preventivo non può, pertanto essere dipendere dalla disponibilità della maggioranza dei creditori, in quanto un termine per l'esecuzione del concordato manifestamente irragionevole non assicurerebbe il soddisfacimento della causa del concordato e giustificherebbe quindi il sindacato del tribunale. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Tribunale Como, 22 Settembre 2016.


Concordato preventivo - Proposta - Contenuto - Necessaria previsione di tutti i crediti - Giustificazione dell'eventuale loro trattamento differenziato - Necessità
La proposta di concordato deve contemplare tutti i crediti e fornire una giusitificazione dell'eventuale loro trattamento differenziato, il quale deve comunque esprimere un apprezzabile indice di soddisfacimento. (Nel caso di specie, la proposta non aveva in alcun mdo preso in coniserazione il credito per accessori del credito IVA) Cassazione civile, sez. I, 04 Maggio 2016, n. 8804.